Negli scantinati dove i profughi stuprarono bambina italiana per 30 lunghe ore – VIDEO

La brava e bella giornalista di Quinta Colonna è entrata negli scantinati delle

VERIFICA LA NOTIZIA
), occupate da anni dai sedicenti profughi africani: per lo più spacciatori.

Purtroppo non è stato ricordato cosa è accaduto in quegli scantinati. In quelle stanze buie un gruppo di profughi sequestrò una disabile, una ragazzina italiana di 13 anni, una bambina. Poco prima l’avevano trascinata via mentre andava a scuola.

In quegli scantinati la stuprarono a turno, in 3, per 30 lunghe e tragiche ore. Mentre gli altri profughi fecero finta di non sentire: complici.

DISABILE ITALIANA RAPITA E STUPRATA DA PROFUGHI IN EDIFICIO OCCUPATO

Ora, per premiarli, Comune, Regione e Diocesi hanno predisposto nuovi alloggi sottratti ai cittadini di Torino. Perché si sa, se occupi abusivamente e spacci, e magari fai il palo agli altri che stuprano una bambina italiana, vai premiato.



Lascia un commento