Clandestini: 75 indiani e nepalesi arrivano in barca a vela

Un gruppo di clandestini provenienti da Nepal, India e Pakistan e, ovviamente, in fuga dalla guerra in Siria, è stato rintracciato dai carabinieri la scorsa notte nella piazza di Castro. Si tratta di 75 uomini appena sbarcati nel porticciolo del comune salentino con un piccolo gommone.

Partita la segnalazione, la capitaneria di Porto di Otranto ha provveduto ad inviare una motovedetta per un giro di ricognizione che ha portato in prossimità di Punta della Palacìa, ad individuare una barca a vela di 14 mt con a bordo due individui. I controlli successivi hanno accertato che si trattava della barca utilizzata per il trasporto dei migranti.

L’imbarcazione è stata quindi condotta nel porto di Otranto dove su disposizione del magistrato di turno è stata sequestrata mentre i due uomini che erano a bordo, di nazionalità ucraina, sono stati fermati perchè sospettati di essere gli scafisti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tutti i clandestini sono stati condotti al Don Tonino Bello di Otranto. Perché nel ‘meraviglioso’ mondo di Matteo ‘Fake News’ Renzi, anche gli indiani, i pakistani e i nepalesi sono siriani ad honorem.



Lascia un commento