Soldi a chi accoglie un profugo, assessora Roma ne prenota subito uno

Dopo aver annunciato di aver chiesto una sperimentazione per l’accoglienza familiare dei richiedenti asilo, la titolare dell’assessorato alle Politiche Sociali del Comune di Roma si prenota

Nel corso di un’intervista a Radio 1, alla domanda riguardo il piano di accoglienza allo studio del Campidoglio, se adotterà un migrante a casa sua, ha risposto: “Io sono molto favorevole a questo tipo di accoglienza: se rientrerò nella selezione, che andrà fatta, volentieri”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Nel ripensare il sistema di accoglienza, anche per dare un segnale di forte discontinuità e di innovazione, abbiamo chiesto al dipartimento, come avviene in altre città italiane ed europee – ha spiegato Baldassarre – di sperimentare l’accoglienza presso le famiglie, senza spendere i soldi del Comune ma i fondi del ministero”. Come se non fossero sempre soldi dei cittadini. Qualcuno ci spieghi la differenza tra l’amministrazione PD e questa. Dopo un ottimo inizio, con il no alle olimpiadi, ecco le marchette a zingari e finti profughi. Prossimamente il regalo ai palazzinare calcio e martello con lo stadio della Roma.



Lascia un commento