Salvini stende Renzi: “E’ da ricovero”

“L’Italia ha dei problemi che vanno risolti seriamente, non ci sono ministeri da distribuire, non me ne frega un accidente. Voglio sapere da Berlusconi come cambiamo la legge Fornero, visto che l’ha votata e visto che io la voglio cambiare. Voglio sapere qual è l’impegno scritto, dal notaio, dal macellaio o dal panettiere di Forza Italia, per mandare in pensione gli italiani. Di ministeri non voglio più parlare”.

“Noi sul programma abbiamo le idee chiare. Non so al di là dei candidati premier tirati a caso o dei ministeri distribuiti non so con quale criterio, quali siano le idee degli altri. Io voglio un centrodestra unito, ma serio. In questo momento chiedo a tutti gli alleati serietà, concretezza e poche sparate elettorali”.

“Io a Berlusconi chiedo serietà. Un’alleanza c’è se c’è serietà. Non puoi candidare Marchionne, Montezemolo, Draghi, Tajani o Gallitelli…Non stiamo facendo la squadra del Milan”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Sulle fake news e la richiesta di censura arrivata dal PD: “Per me siamo alla follia. Che il segretario del partito al governo si preoccupi di curiosare su Facebook e Twitter è una follia, è da ricovero. Un paese con milioni di disoccupati e di poveri, con una giustizia e una scuola che sono ridotte come sono ridotte e lui si preoccupa di controllare e censurare Facebook? Noi non abbiamo guadagnato una lira. Già occupano giornali, radio e tv e le bufale in Italia vengono propagandate con il megafono del governo da tutti i telegiornali. E ora vogliono imbavagliare la Rete? Siamo seri. Il segretario del Pd dovrebbe occuparsi di lavoro, pensioni, sicurezza e giustizia. Io continuo a pubblicare su Fb quello che ho sempre pubblicato senza incassare una lira, senza pubblicare cavolate o notizie false. Le vere bufale le abbiamo al governo, purtroppo. Spero si occupino della vita reale e non della vita virtuale”.



Lascia un commento