Salvini parla di biotestamento, media fake news storpiano le sue parole

“Vediamo se decidono estraendo a sorte tra eutanasia, Ius Soli e altri provvedimenti. Io però più che del fine vita mi preoccupo della vita e a me piacerebbe che questo Parlamento si occupasse degli italiani che stanno vivendo”.

Le parole pronunciate da Salvini sul biotestamento sono state storpiate in “mi preoccupo dei vivi non dei morti”, e hanno scatenato il PD.

Cosa ha detto realmente: “Più che di una buona morte, su cui ragioneremo, mi preoccupo di una buona vita che a milioni di italiani, purtroppo, non è garantita“, ha detto il leader.

Un cittadino deve essere libero di scegliere ma io mi preoccupo di più di quelli che stanno vivendo e stanno vivendo male. Poi di morte ci occuperemo al momento giusto. Aspettiamo comunque che Renzi finisca di smanettare su Facebook. Se ci dice di cosa si occuperà il Senato, noi commenteremo quello che fa il Senato“.

Subito è partita la litania degli scandalizzati a gettone, prima di tutti la Serraccchiani, quella che dà i soldi e accoglienza agli immigrati togliendoli agli orfani italiani.



Lascia un commento