“Migranti in giro armati”, annullata la Messa di Natale

Al quartiere Libertà si scappa. Il viceparroco di Santa Cecilia taglia corto: «Dopo una certa ora c’è il coprifuoco». Il parroco di San Carlo Borromeo: «La sera qui è diventato terribile. Abbiamo tutti paura. C’è poca luce, non cammina più nessuno. Qualche volta ho visto immigrati armati di bastoni. Ho denunciato più volte il fenomeno delle “case alveare” e la prostituzione tra le donne della comunità africana, ma non accade nulla».

VERIFICA LA NOTIZIA

E così, di sera, i portoni delle chiese vengono sprangati e le celebrazioni liturgiche annullate, anche a Natale.



Lascia un commento