Il cardinale avvisa: “Con Bergoglio si rischia lo scisma nella Chiesa”

L’ex prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, il tedesco Gerhard Mueller, ha attaccato Bergoglio in un’intervista al Corriere della Sera.

Erano decenni, se non secoli, che il clima in Vaticano non era così teso: cardinali che si contrappongono a cardinali, vescovi che si contrappongono a vescovi e due fazioni ormai nettamente divise tra chi è con Bergoglio e chi lo osteggia.

Mueller lo dice in maniera chiara: non si metterà mai alla guida di un movimento contro il Papa, anche se gli è stato già chiesto. Per farlo ci vogliono due cose, testa e palle. E lui ne ha solo una, evidentemente.

Il cardinale comunque, che è uno dei più grandi teologi viventi, è critico verso Bergoglio e paventa un drammatico scisma.

Fa riferimento, Muller, soprattutto ai rapporti con l’islam e alle posizioni sul tema dei migranti ormai sfociate in aperto fanatismo.

Anche per questo, Mueller, che guidava fino a pochi mesi fa l’organo che doveva aiutare il Papa nelle scelte in materia di dottrina, è stato fatto fuori.

Si racconta che Bergoglio lo abbia convocato, gli abbia detto che era sollevato dal compito, e poi si sia alzato senza salutare lasciandolo basito nella stanza. Un affronto vero e proprio per un uomo che in Vaticano è noto il suo rigore ma anche per la sua mitezza.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Dobbiamo stare attenti a non confondere la grande popolarità di Francesco, che pure è un enorme patrimonio per il mondo cattolico, con una vera ripresa della fede: anche se tutti sosteniamo il Papa nella sua missione” dice Mueller, aggiungendo di avere l’impressione che “nel cerchio magico del Papa ci sia chi si preoccupa soprattutto di fare la spia su presunti avversari, così impedendo una discussione aperta ed equilibrata. Classificare tutti i cattolici secondo le categorie di “amico” o “nemico” del Papa, è il danno più grave che causano alla Chiesa.”

Bergoglio è in effetti popolare, ma nei media e in chi non andrà mai in chiesa. E’ popolare come un divo della tv: è una moda, non una fede. Per questo le chiese si svuotano.

Mueller ha fatto anche notare che Francesco ha lodato pubblicamente più volte Emma Bonino, incurante delle note posizioni di quest’ultima sulle pompe delle biciclette, che usava per sfondare il cranio dei bambini non nati.



Lascia un commento