Houellebecq: “Islam non integrabile, in vista guerra civile in Europa”

Michell Houellebecq al settimanale tedesco Spiegel ha dichiarato che: “Fondamentalmente, l’integrazione dei musulmani potrebbe funzionare solo se il cattolicesimo diventasse religione di stato”. E ancora: “Occupare il secondo posto, come rispettata minoranza, in uno stato cattolico, i musulmani lo accetterebbero molto più facilmente rispetto alla situazione attuale. Il Profeta Maometto ha lasciato istruzioni sui cristiani, gli ebrei, ma nessuna sugli atei, non poteva immaginare l’esistenza di un ateo”. In questo senso, secondo Houellebecq, solo una società che ritorna alle proprie origini e valori sarebbe in grado di tenere a bada i musulmani.

“C’è un notevole ritorno del cattolicesimo in Francia ed è meno reazionario di quanto si pensi spesso. E’ sostenuto, ad esempio, dai cosiddetti carismatici, che trasformano i loro servizi in avvenimenti, in emozioni, proprio come fanno i pentecostali o gli evangelici. Le dimostrazioni contro il matrimonio per tutti e i diritti di adozione per le coppie dello stesso sesso hanno sorpreso la politica con la loro mobilitazione di massa. Nessuno avrebbe pensato che fosse possibile. I cattolici in Francia sono diventati consapevoli della propria forza”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Il comunismo era una specie di falsa religione, un cattivo sostituto, non una vera fede, sebbene avesse la propria liturgia. Una religione è molto più difficile da distruggere di un sistema politico. La religione ha un ruolo chiave nella società e nella sua coesione, è un motore nella costruzione della comunità. L’islam resisterà”. Quindi gli immigrati islamici non sono integrabili, perché la loro religione è antitetica ai valori fondanti della nostra società.

Infatti “…la percentuale di musulmani nella popolazione dell’Europa occidentale continuerà a crescere, sia in Francia che in Germania. E ciò alimenterà ulteriormente le paure dell’alienazione e della colonizzazione. Una guerra civile è nel raggio delle possibilità”.

C’è un’altra soluzione: rimpatri di massa. Asportazione del tumore.



Lascia un commento