Di Maio: media tradizionali pubblicano fake news

Condividi!

“Il problema fake news esiste e il monitoraggio dell’informazione e del dibattito politico da parte dell’Osce
durante la campagna elettorale per noi è necessario, abbiamo più volte sperimentato sulla nostra pelle cosa significa essere oggetto di notizie false”.

Lo ha ribadito il candidato premier del M5S, Di Maio, in un post su Facebook.

“Le bufale sono nate nei media tradizionali e lì hanno effetti devastanti – sottolinea -In rete vengono individuate
e cancellate in breve tempo, invece una testata difficilmente si scusa o paga”.

Ha ragione. Ma basta con questa storia dell’Osce. Nessun organismo o ministero dell Verità deve controllare il flusso delle notizie. Sia perché conosciamo tutti la tendenza politica dei burocrati sovranazionali, sia perché è folle in sé.

VERIFICA LA NOTIZIA

I cittadini sanno riconoscere la verità dalle menzogne, soprattutto da quando il ‘mercato’ si è aperto. Ed è questo a turbare: il fatto che i media tradizionali non possano più spacciare le loro bufale per verità. Ad esempio, che il Canale di Sicilia sia in Libia.




Un pensiero su “Di Maio: media tradizionali pubblicano fake news”

Lascia un commento