Bergoglio invoca la resa dei Cristiani: “Stop a chi fomenta xenofobia, migrazione non è minaccia”

Bergoglio torna ad impicciarsi di immigrazione e invita ad aprire le porte. Lo fa invocando un indebolimento della reazione difronte all’invasione. Per lui, la xenofobia si sta diffondendo sempre di più. E secondo lui è un male. Ma il male è l’invasione, la ‘xenofobia’, ovvero la ‘paura’, è una normale reazione di un organismo sano: anticorpi scatenati dalla malattia. Curate la malattia, e gli anticorpi torneranno ad essere ‘tranquilli’.

Durante la 51esima Giornata mondiale della Pace che si celebrerà il prossimo 1 gennaio, Bergoglio, ossessionato e ossessionante, dedica un messaggio al tema dei migranti: “Bisogna dire stop a quanti fomentano la paura nei confronti dei migranti, magari a fini politici”.

La profezia di Giovanni Paolo II: “Islam invaderà l’Europa, partiranno dalla Libia” – VIDEO

“Si è largamente diffusa una retorica che enfatizza i rischi per la sicurezza nazionale o l’onere dell’accoglienza dei nuovi arrivati, disprezzando così la dignità umana che si deve riconoscere a tutti, in quanto figli e figlie di Dio”.

“Tutti gli elementi di cui dispone la comunità internazionale indicano che le migrazioni globali continueranno a segnare il nostro futuro. Alcuni le considerano una minaccia. Io, invece, vi invito a guardarle con uno sguardo carico di fiducia, come opportunità per costruire un futuro di pace”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un chiaro invito ad arrendersi. Urge una seconda Porta Pia: definitiva. Il Cristianesimo è Fede, non politica. Il Regno di Dio è nei cieli, non sulla terra. Bergoglio è un eretico e un venduto. Lui vive circondato da mura, al Vaticano, dove non accolgono nemmeno un cosiddetto ‘migrante’, ma predica accoglienza: non fate quello che dicono, fate quello che fanno.



Un pensiero su “Bergoglio invoca la resa dei Cristiani: “Stop a chi fomenta xenofobia, migrazione non è minaccia””

  1. La chiesa senza freni per l’eliminazione dei bianchi (cristiani) da rimpiazzarsi con musulmani.
    Perche’?
    A che punto nella storia la chiesa cattolica e’ stata infiltrata e compromessa ?
    Al tempo di Angelo Roncalli, Giovanni XXIII, assai lodato dalla massoneria ?

Lascia un commento