Prof chiama “ragazza” un trans, sospeso perché lui si crede neutro



Condividi!

Un professore inglese a rischio licenziamento per aver definito “ragazza” un trans maschio. Uno studente transgender.

L’insegnante è stato sospeso dalla scuola. Joshua Sutcliffe, insegnante ventisettenne presso la Cherwell School, avrebbe detto: “Ben fatto, ragazze!” ad un gruppo all’interno del quale era presente anche il trans. Non l’avesse mai detto: in pieno stile ‘cinese’ è stato sottoposto ad un procedimento disciplinare per “cattiva condotta”. La fattispecie per cui è accusato è genericamente denominata: “misgendering”. Essenzialmente “sbagliare genere”. Un nuovo psicoreato che nemmeno Orwell, nel suo profetico 1984, aveva osato immaginare.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il professore si sarebbe scusato immediatamente per “l’errore”, ma non è bastato: deve essere punito. Deve seguire un corso di rieducazione.

Se la vicenda la trovate demenziale, tranquilli, lo è.

Benvenuti in questo new brave world.



Lascia un commento