Cassazione boccia spose bambine: “matrimonio rom” è reato

La Cassazione ha incredibilmente emesso una sentenza giusta. Ha confermato la condanna a un anno, con le attenuanti generiche, inflitta dalla Corte d’Appello di Sassari a uno Zingaro, all’epoca ventiduenne, che aveva sposato una ragazzina 15enne con “matrimonio rom”. Anche se la cultura rom ammette le spose bambine, in Italia il matrimonio con minorenni non esiste. Commette reato – atti sessuali con minore – chi convive “more uxorio” con una minore di 16 anni, anche se c’è il suo consenso.

Boldrini sarà contrariata.



Lascia un commento