TORINO: IMMIGRATI DANNO ALLE FIAMME CENTRO ACCOGLIENZA, DISTRUTTO



Nella serata di ieri, lunedì 13 novembre 2017, gli immigrati clandestini hanno dato fuoco al centro di espulsione di via Santa Maria Mazzarello a Torino.
A fuoco materassi e altri arredi: nove stanze, in due aree diverse sono andate distrutte. La polizia ha effettuato alcune cariche prima che la situazione tornasse alla ‘normalità’.

Nessuno di coloro che hanno appiccato l’incendio è stato fermato. Il che ha dell’incredibile. Fuori dal centro, intanto, un gruppo di sedicenti antagonisti aveva attivato un presidio. Perché dietro ai disordini ci sono questi criminali finanziati da Soros.

La soluzione è semplice: centri di espulsione simili a quelli libici, senza materassi. I clandestini dormano per terra. E voli quotidiani verso casa loro. Accompagnati dagli ‘antagonisti’. Nella foto un’analoga ‘protesta’ con la distruzione del centro di accoglienza di Lampedusa.



Lascia un commento