Onu: “Patto con Libia disumano, Italia deve accoglierli tutti”



La politica Ue di assistere le autorità libiche nell’intercettare i clandestini nel Mediterraneo e riportarli nelle “terrificanti” prigioni in Libia “è disumana”.
E’ la bizzarra denuncia dell’Alto commissario Onu per i diritti umani, il giordano Zeid Raad Al Hussein, in un comunicato diffuso a Ginevra. “La sofferenza dei migranti detenuti in Libia è un oltraggio alla coscienza dell’umanità”, è l’accusa di questo al Hussein.

Il piano genocida Onu per l’Italia: sostituire 1 Italiano su 3 con Immigrati

Insomma, tenere gli africani in Africa è ‘disumano’. Deve essere perché c’era la guerra in Siria. E loro, sentendo lo spostamento d’aria delle bombe in Siria, hanno deciso di pagare migliaia di euro e abbandonare il loro lavoro per venire a farsi mantenere in Italia.

Gli osservatori dell’Onu in Libia “sono rimasti scioccati da ciò che hanno visto: migliaia di uomini denutriti e traumatizzati, donne e bambini ammassati gli uni sugli altri, rinchiusi dentro capannoni senza la possibilità di accedere ai servizi più basilari”, aggiunge Al Hussein, che accusa “l’Ue e i suoi stati membri di non aver fatto nulla per ridurre gli abusi perpetrati sui migranti”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Soprattutto donne e bambini. Ci prendono per idioti. Secondo questo principino arabo, nipote del responsabile di una strage senza precedenti – Settembre Nero – dovremmo ammassarli tutti nelle città italiane. Non è sufficiente il fanatismo UE e PD, c’è chi è più fanatico di loro.

Non sfuggirà che un musulmano sia molto interessato al fatto che il traffico umanitario verso l’Europa non si interrompa.



Lascia un commento