La foto dell’islamica indifferente sul ponte di Londra? Ha stato Putin



Ci risiamo con il tentativo di sminuire la foto simbolo dell’attacco al Westminster Bridge di Londra, la donna musulmana che passeggiava, per i cavoli suoi e indifferente mentre parlava al telefono, tra i cadaveri delle vittime dell’attacco compiuto dai suoi correligionari.

Secondo il quotidiano britannico di estrema sinistra The Indipendent, subito ripreso e storpiato dalla galassia di fake news italiana, l’account da cui sarebbe stata diffusa su Twitter la foto, @Southlonestar, sarebbe un profilo russo, uno dei, e citiamo, “2700 account falsi che sarebbero stati creati all’ombra del Cremlino per diffondere fake news e influenzare la politica internazionale“. Ha stato Putin.

Ora, chi abbia o meno diffuso la foto su Twitter scattata da Jamie Lorriman, giovane inglese, è trascurabile. La foto è vera? Si. Sono stati i russi a diffonderla su Twitter? Bravi, hanno fatto quello che dovrebbero fare i media di distrazione di massa occidentale e che, prezzolati, non fanno. La domanda che semmai si dovrebbero porre i giornalisti è: perché non l’abbiamo diffusa prima noi? Perché siete servi.

Come sempre, guardano il dito e non la luna. Erano talmente abituati a censurare, che la libertà è a loro indigesta. E chi la diffonde è un troll o un agente russo.



Lascia un commento