Immigrati prendono pendolari in ostaggio per 1 ora



Sul treno senza biglietto, una volta scoperti, sono rimasti seduti al loro posto, ignorando la richiesta del controllore di scendere. Almeno fino a quando il dipendente Trenord, ormai esausto, ha chiesto l’intervento delle forze dell’ordine.

Sette immigrati – due pakistani e cinque nigeriani, di cui uno clandestini – sono stati denunciati domenica pomeriggio dai carabinieri per il reato di interruzione di pubblico servizio. Tanto gli fanno nulla, altrimenti il clandestino lo avrebbero espulso immediatamente.

Poco prima delle 15, secondo quanto riferito dagli stessi militari, i sette hanno costretto un treno Trenord a restare fermo nella stazione di Camerlata, Milano, per quarantacinque minuti filati, causando caos, disagi e ritardi sulle linee Como-Saronno-Milano e Chiasso-Como-Monza-Milano.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il gruppo, scoperto senza biglietto, si è rifiutato infatti di scendere dal treno, costringendo il controllore – e gli altri passeggeri – a una snervante attesa. A porre fine al tutto ci hanno pensato i carabinieri, che sono intervenuti, li hanno identificati e poi denunciati.

In una situazione ideale, li avrebbero fatti scendere e poi…metodo Duterte. Invece ‘denunciati’: sai che paura.



Lascia un commento