Francia, verso legalizzazione sesso con bambini



Un’altra notizia talmente incredibile da non sembrare vera: la Francia si adegua alle nuove usanze. Per questo vuole abbassare l’età del consenso sessuale a 13 anni dagli attuali 15. Una legalizzazione di fatto del sesso con bambini. La proposta è del ministro della Giustizia francese, Nicole Belloube.

I TRIBUNALI SI SONO GIA’ PORTATI AVANTI
– L’idea dopo le polemiche suscitate da alcuni casi giudiziari che hanno visto assolti immigrati adulti che avevano avuto rapporti con bambine. La legge francese, infatti, non li considera automaticamente «stupro» ma occorre dimostrare che la vittima non sia consenziente. Da qui l’idea di abbassare l’età e rendere automatico lo stupro in caso di minore dell’età minima: una toppa peggio del buco. Sarebbe stato sufficiente renderlo automatico lasciando intatto il limite attuale. Invece no: perché avrebbe discriminato certe abitudini che, tra l’altro, non dispiacciono a componenti influenti dell’élite al potere.

L’ultimo caso è quello di un immigrato di Capo Verde, che è stato assolto dall’accusa di stupro di una 11enne congolese. Per i giudici il sesso era consensuale e quindi non c’è stupro. Presto arriverà il matrimonio riparatore.

VERIFICA LA NOTIZIA Ormai, in tutta Europa, non sono più i rappresentanti del popolo a fare le leggi, ma i magistrati. Poi i rappresentanti del popolo si accodano.

E non importa che in questo caso, magari, non riusciranno. Il dibattito è ormai aperto. L’idea si insinua. E così, dopo il matrimonio gay e le adozioni gay, abbatteranno anche l’ultima linea di difesa.



Lascia un commento