Leghista a processo, ha osato ironizzare su Africano



Un consigliere comunale di Piacenza è a processo con l’imputazione di diffamazione aggravata dall’odio razziale. È Marvin Di Corcia, eletto a giugno nella lista della Lega, anche se il fatto risale a prima delle elezioni.

L’imputato, nel 2015, aveva osato ironizzare su Facebook sull’immagine di un africano su un overboard, una skateboard elettrico.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il leghista si era alla fine anche scusato con il diretto interessato. Ma, nonostante le scuse, l’invito a bere una birra insieme e un risarcimento, il processo è proseguito in quanto l’aggravante dell’odio razziale (inserita dalla Legge Mancino del 1993) rende il reato procedibile d’ufficio, nonostante la parte offesa si fosse resa disponibile a rimettere la querela. In udienza è stato sentito l’imputato, difeso dall’avv.Annalisa Cervini.

Se ironizzi su un italiano è satira, se ironizzi sulla specie protetta è razzismo. Avete rotto le palle. Abolite quella legge incostituzionale.



Lascia un commento