Clandestini sui treni merci via dall’Italia, ma li bloccano



La questura di Bolzano ha arrestato due cittadini stranieri, un egiziano ed un iracheno, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravata. I due sono accusati di aver organizzato trasferimenti verso l’Austria e la Germania a bordo di treni merci, il tutto dietro pagamento di 150 euro a testa. I viaggi documentati sono stati almeno 7, nel giro di pochi giorni e hanno coinvolto oltre 50 clandestini.

Non sia mai che ci perdiamo qualche risorsa verso Austria e Germania.

VERIFICA LA NOTIZIA

Le indagini, coordinate dalla procura di Bolzano e condotte dalla squadra mobile di Bolzano e dal commissariato di Brennero, sono iniziate lo scorso agosto quando nel quotidiano controllo della fascia di frontiera, è stato fermato un gruppo di migranti subsahariani sulla pista ciclabile che da Colle Isarco porta all’abitato di Brennero. Con loro c’era M.A., cittadino egiziano, con permesso di soggiorno scaduto, residente a Como, il quale non dava una spiegazione plausibile della sua presenza sul posto.



Lascia un commento