Calendario Pirelli 2018, vietate le modelle bianche

Condividi!

“Volevamo qualcosa di magico” dice Marco Tronchetti Provera, a.d. e vicepresidente esecutivo della Pirelli cinese. Così è passato dal giallo al nero. Saltando il bianco: del tutto bandito dall’edizione politicamente corretta 2018 del famoso calendario.

Il britannico Tim Walker, ha restituito una sua interpretazione di Alice nel Paese delle meraviglie. Più distopica che sognante. Il Calendario Pirelli 2018 è questo: un viaggio distopico. Senza bianchi.

Realizzato in studio a Londra in 20 lussuosi set è stato presentato al Manhattan Center di New York. Protagonisti sono modelli e artisti, ma tutti tassativamente neri. Diciotto diversissime sfumature umane e professionali di nero, fino all’albina sudafricana Thando Hopa. Ci sono attrici e attori come Whoopi Goldberg, il beninese Djimon Hounsou o Sasha Lane; la più famosa delle drag queen RuPaul; il cantante hip-pop Puff Daddy fino alla gambiana Jaha Dukureh per finire con l’immancabile Naomi Campbell.

Immaginate il contrario. Le polemiche. Quanto a Tronchetti Provera, si conferma uno che ama svendere l’identità.




Lascia un commento