Roma, i Nomadi difendono gli stupratori: “Quelle due se la sono cercata” – VIDEO



Nel campo ‘nomadi’ comunale di via di Salone, dove abitavano i due Zingari accusati di aver stuprato due ragazzine di 14 anni, e dove tutti gli altri sono delinquenti o conoscenti di delinquenti, si difendono gli stupratori: “Le ragazze? Li hanno provocati”, “Hanno voluto la bici? E ora pedalare…”

In un certo senso hanno ragione: se frequenti degli Zingari, o finisci stuprato o con il naso rotto.



Lascia un commento