Profughi insoddisfatti: “Questo cibo fa schifo”



Avevano annunciato una manifestazione di protesta in piazza della Libertà, sotto la sede della Prefettura.

E ieri mattina sono arrivate le rimostranze di un gruppo di giovani afrciani in fuga dalla guerra in Siria ospiti del centro di accoglienza di Borgo Sabotino, a Latina.

Da alcuni giorni sono costretti a fare i conti con problemi che definiscono rilevanti: sia sulla qualità del cibo che per l’approvvigionamento idrico.

Ed è il motivo per cui esigono ulteriori controlli all’ufficio della Prefettura di Latina che segue gli affidamenti alle associazioni e alle coop per l’accoglienza dei fancazzisti, che da ottobre hanno superato le 2900 unità, circa 400 in più rispetto alle previsioni di inizio anno.

VERIFICA LA NOTIZIA

La struttura al centro della protesta ospita circa 150 profughi ed è gestita da operatori incaricati da ciò che resta del Consorzio Euriches 29, una delle stelle della galassia di Salvatore Buzzi.

E come vedete, Mafia Capitale è viva e vegeta, anche se i suoi clienti sono insoddisfatti.



Lascia un commento