Parigi: sindaco contro il Natale, meglio il Ramadan



Via i mercatini natalizi dagli Champs Elysées, che danno alla capitale francese un tono troppo festivo. Non c’entrano i camion islamici, ma il sindaco filo-islamico della città. Dove di francese, ormai, è rimasto poco.

Anne Hidalgo ha infatti deciso di proibirli: “le bancarelle dal punto di vista culturale non sono più adeguate sul viale principale della capitale”. Come dire che il Natale cristiano non è più cosa parigina. Il laicismo odia le tradizioni, ma solo le nostre, non quelle di importazione. Crea il deserto culturale che poi viene riempito dagli altri.

VERIFICA LA NOTIZIA

Meglio, invece, il Ramadan, una festa che, a detta del sindaco, “fa parte del patrimonio culturale francese”. Solidarietà è arrivata da Florian Philippot, leader dei Patriotes: “Massimo sostegno agli ambulanti che difendono il loro mestiere e il mercatino di Natale dinanzi a una Anne Hidalgo che non ama né gli ambulanti né il Natale”.

Francia 6 Novembre ⚠ CHIAMIAMOLA CON IL SUO NOME: EURABIA ⚠CONTINUIAMO pure a costruire moschee, a prostrarci davanti a chi ci disprezza sperando sia clemente con noi….e loro saranno sempre più prepotenti, sempre più arroganti.Non sono in cerca del DIALOGO, ma della NOSTRA CONQUISTA e quello che la #Fallaci definiva il "ventre molle dell'Europa", sta permettendo che tutto ciò, accada.L'Islam ancora prima che una religione, per i musulmani….è LEGGE e per quella legge, le donne non sono pari all'uomo e l'infedele deve essere combattuto

Posted by Lucia Borgonzoni on Monday, November 6, 2017



Lascia un commento