NY, il tempo dei ponti è finito: ecco i muri – VIDEO



Proteggere le città e gli spazi pubblici, coniugare la sicurezza con la bellezza, coinvolgere la creatività nella progettazione di soluzioni innovative che includano elementi naturali e vitali per garantire la migliore qualità di vita nelle città. Stefano Boeri ha fatto riferimento ad un “uso accurato della bellezza naturale“, ha proposto di usare alberi, piante, fioriere al posto dei new jersey e dei blocchi di cemento che blindano le strade e le piazze urbane. Il primo a cogliere questo appello è stato il sindaco di Firenze, che su idea di Boeri ha lanciato la chiamati alle arti #Florencecalling. Il dialogo è aperto su scala internazionale. Su Dezeen, la rivista di architettura e design che intercetta i temi e i trend più attuali a livello globale, pubblica ancora un approfondimento dopo l’attacco terroristico sulle piste ciclabili di New York del 1° novembre.

VERIFICA LA NOTIZIA

Quando è il caso dentro le frontiere, nascono i fortini. E’ il nuovo medio evo: con i barbari liberi di vagare, nacquero le fortificazioni, fino al allora divenute inutili con la Pax Romana. Oggi i nuovi barbari richiedono nuove fortificazioni.

Sarebbe meglio un’unica, grande fortificazione alle frontiere. Perché le fortificazioni fisiche sono solo uno degli aspetti: l’immigrazione serve al Sistema anche per giustificare ‘fortificazioni’ legali che limitano la libertà dei normali cittadini.



Lascia un commento