Parma, incendiato edificio che doveva ospitare profughi



Condividi!

E’ stato incendiato la scorsa notte l’edificio di San Michele Cavana, nel comune di Lesignano, Parma. La struttura avrebbe dovuto ospitare 8 africani in fuga dalla guerra in Siria, nell’ambito di un business di accoglienza in sinergia tra Comune, Ciac onlus e prefettura. L’incendio ha danneggiato l’edificio è stato scoperto ieri mattina all’arrivo degli operai, che stavano ultimando la ristrutturazione.

Il sindaco di Lesignano, Giorgio Cavatorta, si è detto “molto amareggiato” per l’accaduto, “una pagina molto brutta nella storia del nostro comune”. Cavatorta ha espresso l’intenzione di andare avanti con il progetto e di non darla vinta a chi usa metodi criminali. Il suo, invece, non è un metodo criminale.

VERIFICA LA NOTIZIA

La popolazione si difende come può. In democrazia si chiede al popolo, se non si chiede, poi la democrazia trova altre modalità di espressione. E’ inevitabile.



Lascia un commento