Ventimiglia: è emergenza per Tunisini armati di coltelli

Condividi!

Dopo l’ondata di violenze causata dall’arrivo in città dei detenuti tunisini dalle coste del sud, a Ventimiglia sono in aumento le vendite di oggetti per l’autodifesa (spray al peperoncino, pistole spara gel) da parte di cittadini, sia donne, sia genitori, preoccupati per le figlie e i figli.

Ma un dato più inquietante emerge in questi ultimi tempi. I Tunisini si stanno armando: si presentano nei negozi specializzati per acquistare coltelli. La motivazione sarebbe quella, ovvia, dell’uso casalingo ma il tipo di coltello richiesto non è propriamente da cucina.

VERIFICA LA NOTIZIA

Tornando all’aumento della vendita di spray e gel ci sono diverse tipologie di gadget dalla classica bomboletta spray alla pistola spara gel urticante chiaramente sono diversi anche i prezzi ma è la sensazione di allarme sociale,viste anche le ultime notizie di cronaca che sta vivendo da troppo tempo la città di confine a preoccupare la gente ha paura.




Lascia un commento