Lancio di oggetti contro prof, denunciati studenti nordafricani



E’ la buona scuola multietnica, piccole banlieu crescono anche in Italia

Per il video, di cui abbiamo parlato, la preside ha chiamato i carabinieri e, dopo le opportune verifiche, sono scattate le denunce nei confronti di tre studenti minorenni, di cui due nordafricani, tutti residenti nella Bassa modenese.

Il terzo, lo studente che ha ripreso l’aggressione è stato denunciato per diffamazione aggravata, gli altri due per violenza a pubblico ufficiale (perchè in quel momento l’insegnante stava scrivendo una nota sul registro) e per interruzione di pubblico servizio. Per i carabinieri si tratta di episodi di bullismo e cyberbullismo. Non è così: è il simbolo del degrado multietnico. E’ l’americanizzazione delle scuole pubbliche che causerà, come già sta causando, una fuga di chi può verso quelle private. Anche in Italia avremo studenti divisi per privilegio e censo.

Sul fatto interviene la locale sezione di Forza Nuova: “Dalla sporcizia morale a quella materiale il passo è breve. Ma non era questa la scuola che pochi mesi fa aveva accolto, nel segno del mondialismo, il Presidente Mattarella a 5 anni dall’anniversario del terremoto facendo indossare il tricolore ad una ragazza di origine africana che, colmo dei colmi, non aveva nemmeno vissuto sulla propria pelle la tragedia del terremoto

VERIFICA LA NOTIZIA

La verità è figlia del tempo e l’istituto Galilei viene ridicolizzato a livello nazionale mostrando il fallimento della società multiculturale che si ostinano pedissequamente a forzare ed ostentare. Che male c’è nell’aver le classi piene di alunni stranieri dove si perde più tempo a insegnar loro l’italiano che formare culturalmente ed eticamente i nostri figli? Chi ragiona così dimostra di avere un cuore già corrotto e un’abitudine alla dissoluzione morale.

Un’altra, seppur triste, vittoria per Forza Nuova che oggi come allora mette in guardia dai pericoli di una società lassista e incapace“.



Lascia un commento