Islamico aggredisce prete: “Tu, maiale infedele”

Condividi!

Perché i sacerdoti capiscano cosa li attende non appena i musulmani saranno in numero sufficiente, non serve andare in Siria o Iraq, basta andare in Germania.

In un supermercato Lidl a Werl, nel primo pomeriggio di sabato, un parroco locale stava facendo la fila alla casa in abito talare. Accanto a lui una donna velata con il marito.

Non appena riconosciuto nell’uomo un prete, il marito ha iniziato a maledirlo in arabo. Poi ha afferrato il carrello cominciando a scuoterlo e spingerlo in tutte le direzioni continuando ad insultarlo.

“A quel punto – la testimonianza del prete – mi sono sentito obbligato a reagire e a dire a questo gentiluomo in un tono normale che poteva parlare tranquillamente in tedesco, una lingua. Ha subito cambiato lingua e mi ha insultato in questi termini: “Sei infedele!” “Tu maiale!”.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Senza dire niente, ho immediatamente chiamato sul mio cellulare il numero della polizia, che si è rifiutata di intervenire”. Nessuno, intorno a lui, è intervenuto.




Lascia un commento