Hassan Al-Tawadi: “Sarà un Mondiale di calcio analcolico”



Il Segretario Generale del Comitato Organizzatore della Coppa del Mondo 2022, che è stata comprata dal Qatar, tal Hassan Al-Tawadi, ha avvisato che durante il torneo, che si terrà dal 21 novembre al 18 dicembre, non ci saranno problemi con l’alcool: per il semplice fatto che sarà vietato.

Ha inoltre invitato i tifosi che visiteranno il paese a familiarizzare con la cultura locale; il consumo di alcolici, infatti, è vietato dai precetti dell’Islam.

VERIFICA LA NOTIZIA

“La birra non sarà venduta per le strade e negli stadi, anche se questo succede abitualmente in Europa. Sarà venduta solo in alcune zone (segregate) per i tifosi. Solamente in alcune, però. In Qatar durante la Coppa del Mondo non ci saranno problemi con l’alcool. Crediamo che questo non dovrebbe diventare l’argomento principale del torneo. Invito tutti a conoscere la ricca cultura del Qatar e del mondo arabo. Questa è una grande opportunità per gli appassionati di calcio”, ha dichiarato il Segretario Generale.

Non ci turba che andando in un paese se ne rispetti la cultura, anche bizzarra o retrograda, quello che ci disturba è che chi viene qui non rispetti la nostra.



Lascia un commento