L’ultima del PD: “Istituto del Mondo Arabo a Milano”



Lo ha annunciato durante il dibattito di voci bianche, tra il senatore Luigi Manconi, don Luigi Ciotti e il ministro abusivo dell’Interno Marco Minniti sul tema del “razzismo”, il segretario generale della Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Massimiliano Tarantino.

“Con il Comune vogliamo costruire qui a Milano l’istituto del mondo arabo – ha poi annunciato Tarantino – per favorire un percorso di integrazione e accoglienza del mondo musulmano”.

Lo stesso Tarantino ha annunciato una seconda edizione di Insieme senza muri, la manifestazione che si era tenuta lo scorso 20 maggio.

“Ci mancava la seconda edizione della marcia pro immigrati”. Riccardo De Corato, ex vicesindaco e capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Lombardia, si scaglia contro il segretario generale della fondazione Feltrinelli.

Come ricorda De Corato, Milano accoglie già 6mila migranti che si dicono profughi ma che poi si rivelano per la stragrande maggioranza irregolari. Non va meglio all’area metropolitana che gravita attorno al capoluogo lombardo. È, senza alcun dubbio, la più attrattiva con quasi 44tmila stranieri residenti. È il 39,2% del totale regionale, l’8,9% di quello nazionale. “Ma il Comune ne vuole ancora di più – tuona l’esponente di Fratelli d’Italia – forse il sindaco Sala non si rende conto di come vivono i milanesi, tra migranti abusivi nelle case popolari, paura di attraversare la stazione centrale, terrore a salire sui mezzi pubblici di sera”. A Milano mancava, insomma, giusto l’istituto del mondo arabo. “Il Comune e Majorino non sono riusciti a mettere due moschee a Milano, grazie alla legge della Regione – conclude – e adesso progettano un istituto dedicato ai musulmani”.

VERIFICA LA NOTIZIA



Lascia un commento