Ecco il partito islamico, chiede: “Moschee, cimiteri e sgozzamento halal”

Condividi!

“Più moschee, ma anche cimiteri musulmani e il riconoscimento da parte dello Stato dello sgozzamento halal“.

Questi, in estrema sintesi, sono solo alcuni dei privilegi che le comunità islamiche che infestano l’Italia esigono dallo Stato italiano. A enunciarli è stato Roberto Hamza Piccardo, promotore della Costituente Islamica che è stata presentata per la prima volta a Imperia: è l’embrione del partito islamico che si presenterà alle elezioni.

VERIFICA LA NOTIZIA

La Costituente islamica, che non a caso nascerà nel 2018 “non è un partito – millanta Piccardo – ma un ente che sarà chiamato a trattare con lo Stato, affinché vengano riconosciuti ai musulmani gli stessi diritti degli italiani“.

L’Italia è la nostra terra. Voi avete le vostre. Tornateci. Qui non vogliamo sgozzamenti barbari di animali che muoiono tra atroci sofferenze dissanguandosi goccia a goccia. Non vogliamo muezzin che sberciano ad Allah all’alba. Non vogliamo voi tra le palle.




Lascia un commento