Weinstein, Africana protesta: “Perché non ha molestato anche noi?”

Condividi!

C’è chi si lamenta perché viene molestata, e chi perché no. Il caso dell’erotomane Weinstein assume contorni grotteschi. Della vicenda non ci siamo occupati, perché sembra un derby tra suffragette che si ricordano di essere state molestati anni dopo il fatto e maiali di Hollywood.

Non l’accusano più solo di avere molestato, ma anche di razzismo, il peccato più grave, perché avrebbe molestato solo donne bianche, dimostrando così di discriminare ‘positivamente’ le sue vittime a livello razziale. Una barzelletta. Il prossimo passo sarà accusarlo di ‘omofobia’ perché non ha molestato anche maschi.

Bim Adewunmi, abbronzata giornalista del giornale di fake news BuzzFeed, che in Italia conosciamo per avere diffamato il M5S, ha scritto sul sito in questione un articolo nel quale si è rattristata del fatto che Weinstein abbia preso di mira solo vittime bianche. Cosa, tra l’altro, che accomuna anche i maschi della sua razza.

La realtà è che nessun maschio bianco sano di mente preferirebbe una nera ad una bianca. Lo sanno tutti. Ma non si può dire.

In ogni caso, Weinstein non è sano di mente, così, dopo che l’articolo è stato pubblicato, l’attrice africana Lupita Nyong’o ha raccontato la sua esperienza con Weinstein. Molestata anche lei.

Insomma, molestatori, fate un favore alla signora Adewunmi: molestate anche le donne nere. Par condicio.




Lascia un commento