Pakistano segnalava a terroristi obiettivi da colpire in Italia



Un 27enne, cittadino pachistano residente a Napoli, è stato espulso “per motivi di sicurezza dello Stato”.

Il pachistano era stato segnalato a seguito di indagini investigative in ambito di collaborazione internazionale perché ritenuto membro di una rete di suoi connazionali impegnata in ‘attività ricognitive’ finalizzate ad azioni terroristiche nel nostro Paese. A seguito degli approfondimenti informativi che ne hanno confermato l’opera di monitoraggio svolta su potenziali obiettivi, il ministro dell’Interno ha emesso un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale. Il cittadino pachistano è stato quindi rimpatriato per motivi di sicurezza nazionale, con accompagnamento nel proprio Paese, con un volo decollato dalla frontiera aerea di Roma Fiumicino.

Con quella di oggi sono 87 le espulsioni eseguite con accompagnamento nel proprio Paese, nel corso del 2017 e 219 quelle eseguite dal 1° gennaio 2015 ad oggi, riguardanti soggetti gravitanti in ambienti dell’estremismo religioso islamico.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ripetiamo: 87. Mentre ne sono sbarcati, nello stesso periodo, mezzo milione. E migliaia arrivano in queste settimane dalla Tunisia, senza che nessuno sappia chi sono, quanti sono e dove vanno.



Lascia un commento