Firenze, pezzo di pietra cade su turista: morto in chiesa Santa Croce



Dramma dell’incuria alla Basilica di Santa Croce a Firenze. Poco dopo le 14,30, un turista spagnolo di 52 anni è morto colpito da un ‘pezzo’ caduto dalla sommità di una navata. Daniel Testor Schnel, veniva da Barcellona.

Vaticano taglia sulle chiese e investe pesante sull’immigrazione

La procura di Firenze ha aperto un’inchiesta per omicidio colposo. Il fascicolo, al momento, è contro ignoti.

Il turista è stato colpito alla testa da un pezzo di pietra definito “abbastanza grande”. Il distacco è avvenuto da una ventina di metri di altezza. Il personale del 118 ha tentato a lungo manovre di rianimazione. Con il turista nella visita alla chiesa, c’era anche la moglie, che gli era accanto.

VERIFICA LA NOTIZIA
“Ero li’ 10 minuti prima, perchè è successo proprio nel punto dove ci fermiamo sempre a spiegare”. Così la guida turistica Bernardo Randelli che si trovava nella Basilica fiorentina di Santa Croce dopo le 14,30, nel momento in cui il turista spagnolo è stato colpito da un ‘peduccio’ in pietra. “Tutto è successo all’altezza della terza cappella gentilizia nel transetto di destra – continua la guida -. Io in quel momento mi trovavo ad una quindicina di metri di distanza con i turisti che stavo accompagnando, quando ho visto un pezzo di pietra cadere. Non ho visto l’impatto con la persona ma ho sentito una donna, credo la moglie, iniziare a gridare”. “Non ho visto la persona riversa a terra perché c’era molta gente davanti – continua la guida turistica – ma ho visto dei frammenti di pietra e del sangue, così ho portato via i miei turisti perchè non assistessero alla scena. Quando poi sono tornato, i custodi erano tutti intorno alla persona colpita e mi hanno detto che avevano già avvisato vigili e 118”.



Lascia un commento