Detenuti tunisini appena sbarcati occupano stazione: “Tutti a Palermo”



IN 200 ASSEDIANO DA 2 GIORNI LA STAZIONE DI AGRIGENTO

La piazza della stazione di Agrigento invasa dai detenuti Tunisini che sbarcano a frotte e senza controlli. Clandestini a spasso – ed a frotte – anche nel centro di Siculiana, dove si sono registrati casi di tentate violenze.

L’emergenza immigrazione torna a palesarsi – e l’aria che si respira è diventata ormai pesante – nei centri urbani di due realtà da tempo esposte. In piazza Marconi prima e in piazzale Rosselli dopo – rispettivamente zona della stazione ferroviaria e del capolinea dei pullman extraurbani – già a partire dalla tarda serata di martedì si è registrata una nuova “invasione” di Tunisini. Clandestini.

Ieri sera, ben 200 hanno sostato ‘osservati’ dalla Polizia di Stato in attesa di salire sul treno verso Palermo. Riducendo la zona come un centro d’accoglienza all’aperto o forse peggio visto il cattivo odore di urina, vestiti a terra ovunque ed altro.

Ci invadono. E la polizia ha l’ordine di ‘guardare’ clandestini attendere il treno per andare a Palermo e di lì proseguire il viaggio verso Roma, Milano e altre città italiane.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questo Stato ha abdicato alle proprie responsabilità. Non esiste più. Ergo: pagare le tasse è da scemi. Perché pagare le tasse ad uno Stato di questo tipo?

Intanto proseguono gli sbarchi di detenuti tunisini in Sicilia. Piccole imbarcazioni, così da potersi dileguare all’arrivo.

Nel primo 8 tunisini sono giunti a Marina di Ragusa a Punta di Mola e sono stati subito rintracciati dalle Forze di Polizia che hanno anche arrestato un uomo per possesso di carta d’identità falsa valida per l’espatrio. Nel secondo 34 tunisini sono approdati a Pozzallo dopo essere stati raccattati a sud di Lampedusa con la Polizia che ha fermato 2 scafisti.

Ps. Da quando si è avuta notizia dell’indulto tunisino, consideriamo i Tunisini che sbarcano alla stregua di ex detenuti caricati sui barconi. Solo gli idioti non colgono la relazione temporale tra i due eventi. E gli idioti possono leggere i blog delle prostitute digitali al servizio del Sistema.



Lascia un commento