Ebreo israeliano scrive agli Ebrei in Europa: “Nemico è Islam, non Populisti”

Secondo lui, i leader della diaspora ebraica in Europa, tipo Fiano, stanno sbagliando

Una spaccatura sempre più ampia ed evidente su come rapportarsi rispetto all’ascesa dei partiti populisti, tra gli Ebrei in Israele e quelli che invece sono rimasti in Europa e, soprattutto, Stati Uniti.

Uno dei motivi è demografico, e riguarda la personalità dei due gruppi: chi è tornato in Israele ha un concetto di ‘nazione’ più simile a quello di chi in Europa si oppone all’immigrazione; chi invece non ha interesse nella creazione di uno Stato ebraico vede, probabilmente, l’immigrazione in Europa come un modo per destrutturare le nazioni e così frenare l’aggressività della maggioranza da cui è circondato, attraverso una diluizione etnica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Questo è un ragionamento comprensibile dal punto di vista di una piccola minoranza con la storia degli ebrei. Sembrerebbe nel loro interesse depotenziare la maggioranza, visto il passato. Non fosse che i nuovi arrivati hanno un’aggressività verso le minoranze, in particolare quella ebraica, un tantino superiore.

A parte i veri e propri criminali come Soros, la cui colpa non è essere ebrei, ma globalisti, è questo terrore della maggioranza che muove i ‘Fiano’ che vivono in Europa. Ossessionati dal passato non colgono il cambio di paradigma storico. A loro, mettendoli in guardia per l’errore strategico che stanno commettendo, si rivolge uno dei giornali israeliani più letti.

Daniel Krygier, analista politico del World Israel News, avvisa: il nemico è l’immigrazione islamica, non i partiti populisti come AfD, che nulla hanno a che vedere con il nazismo e che invece devono essere alleati. Invita, Krygier, a non confondere esperienze storiche passate con quelle attuali. Pena ripetere il passato, e i drammi del passato, in modo inaspettato.

E soprattutto invita ad evitare ridicoli parallelismi in stile Fiano, tra la persecuzione nazista degli ebrei e l’attuale giusta reazione europea all’invasione islamica.

Del resto, noi populisti occidentali, altro non vogliamo che applicare le leggi che Israele applica a casa propria: blocco delle frontiere, espulsione degli africani che nulla hanno a che vedere con la nostra cultura e società, creazione di Stati nazionali etnici. Ne hanno il diritto gli ebrei israeliani, ne abbiamo il diritto noi.



Lascia un commento