Agente morso da immigrato infetto, magistrato lo libera



Le foto sono state pubblicate dal profilo Facebook di Gianni Palagonia, nom de plume di un poliziotto, “costretto a nascondersi dietro uno pseudonimo per proteggere se stesso e i propri congiunti”. Autore di due libri contro la mafia “Il Silenzio” e “Nelle Mani di Nessuno”, pubblicati da Piemme.

“Questo è il risultato del morso che ieri un extracomunitario ha dato ad un Poliziotto della Polfer che, assieme ad altri colleghi, ha tentato di fermare a seguito di una richiesta di intervento da parte del capotreno – scrive su Facebook Palagonia – L’uomo aveva l’epatite B e il collega ora è sotto profilassi. Ovviamente l’extracomunitario è stato subito rimesso in libertà. Ai colleghi che operano su strada, consiglio di comprarsi dei guanti rinforzati e indossarli sempre soprattutto quando si ha a che fare con stranieri provenienti dall’Africa in quanto spesso attaccano o si difendono con i morsi. Auguri per una pronta guarigione amico mio. Non voglio commenti razzisti sul mio profilo. Ve lo dico prima così evitiamo liti”.



Lascia un commento