AGRIGENTO: 60 DETENUTI TUNISINI ASSALTANO TRENO

Barbari all’assalto delle nostre coste. Nel silenzio assordante dei media prezzolati di regime. In Sicilia la situazione è fuori controllo. Sbarcano a centinaia ogni giorno e si dileguano. Assaltano le case, rubano i vestiti appesi ad asciugare, molestano le donne. E prendono d’assalto i treni per farsi portare dove vogliono.

Come accaduto, ancora una volta. ad Agrigento. Dove ieri, 60 immigrati, la maggior parte dei quali tunisini, all’alba, hanno preso d’assalto il treno in partenza per Palermo ed hanno, letteralmente invaso posti a sedere e corridoi.

Tutti, ovviamente, erano privi del biglietto e con il demenziale foglio di via in mano. Ancora una volta, dopo quanto è accaduto la scorsa settimana, sul convoglio ferroviario delle 4,45 sono stati vissuti momenti di paura e prevaricazione.

VERIFICA LA NOTIZIA

Da lì, si è scatenato il putiferio in quanto si è registrata la partenza in ritardo del treno sul quale viaggiavano pendolari che dovevano recarsi al lavoro. Per riportare l’ordine c’è voluto l’intervento di polizia ferroviaria e carabinieri. A quanto pare, i tunisini avevano dormito in stazione la notte precedente.

Anarchia totale. Questi sono quelli che le cosiddette autorità hanno traghettato da Lampedusa un paio di giorni fa. Detenuti tunisini liberati come belve al pascolo.



Lascia un commento