Ristoranti tipici con cuochi stranieri: “Li paghiamo una miseria”



La SINISTRA BUONISTA può continuare a raccontare tutte le favole di pulcinella che vuole, ma NON È ASSOLUTAMENTE VERO CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO FARE CERTI LAVORI!La verità È che gli STRANIERI accettano condizioni DISUMANE pur di lavorare e paghe da fame, perché magari la loro casa la paghiamo noi o perché disperati.Il disegno dietro tutto ciò è abbassare il prezzo del lavoro per renderci tutti schiavi

Posted by Lucia Borgonzoni on Wednesday, October 4, 2017

I migranti non fanno i lavori che gli italiani non vogliono fare, li fanno per paghe e condizioni che gli italiani non possono accettare. Deprimendo, come desiderano i finanziatori del PD (vedi Farinetti di Eataly) i salari. Marx insegna.

Solo i locali con personale italiano dovrebbero potersi dire ‘italiani’. E solo le imprese con dipendenti italiani dovrebbero potersi dire ‘made in italy’, che non è una denominazione geografica, ma di identità. Leonardo avrebbe dipinto la Gioconda ovunque, il suo sangue è su quella tela, non la sua residenza.



Lascia un commento