Marina salva 150 detenuti tunisini e li scarica in Sicilia



In 140 sono sbarcati stamani a Pozzallo dal pattugliatore della Marina militare ‘Cassiopea’. Sono in prevalenza uomini, 127, quasi tutti di nazionalità tunisina e marocchina.

Un governo barzelletta. Del resto quando il tuo presidente del Senato – era meglio il cavallo di Caligola – va a Lampedusa ad invocare l’ingresso di milioni di individui, non puoi aspettarti altro.

Detenuti tunisini in viaggio verso l’Italia: “Donne stiamo arrivando” – VIDEO

E sono arrivati al molo di Porto Empedocle, sullo stesso peschereccio che li aveva salvati a circa 30 miglia da Porto Empedocle, i 14 tunisini che erano una barchetta che rischiava di colare a picco: un’imbarcazione che, anche a causa del mare mosso, aveva iniziato ad imbarcare acqua.

VERIFICA LA NOTIZIA

Mentre la Tunisia tiene da settimane sotto sequestro l’equipaggio di un peschereccio italiano, noi mandiamo le navi militari a raccattare giovani maschi nordafricani.



Lascia un commento