30 abitanti e 16 profughi: nell’hotel gestito dai Cinesi



Sedici sedicenti profughi nella frazione con 30 abitanti

Sono 16 richiedenti asilo. Provengono da Nigeria, Togo, Senegal, Liberia e Guinea. Tutti in fuga dalla guerra in Siria. Hanno tutti meno di 30 anni. E sono tutti maschi.

Sono ospitati all’hotel «Chamois d’or» a Montoso (gestito da albergatori e ristoratori cinesi, che nell’Infernotto hanno una vasta comunità), a 10 km dal capoluogo, 1300 mt di altitudine. Nella frazione abitano stabilmente solo 30 persone. I profughi sono in Italia da tempo. Per 9 mesi hanno vissuto in una struttura alberghiera nell’Albese, dove sono iniziati i restauri, così sono stati spostati.

Arrivano in profughi in hotel dei Cinesi, una notte prende fuoco

Da un hotel all’altro, a spese dei contribuenti. Per ingrassare le coop. E i Cinesi. In quella che è una mostruosa sostituzione etnica.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ma i clienti si lamentano: “Ci sentiamo soli, non c’è niente”. Non hanno un mercato in cui spacciare. Non ci sono abbastanza donne da stuprare. E’ il destino di quando sostituisci una popolazione: non puoi più sfruttarla, devi iniziare a sfruttare i tuoi simili. E diventa Africa.



Lascia un commento