Marsiglia: terrorista islamico è Algerino, ha sgozzato 2 ragazzine



Il terrorista islamico che ha sgozzato ragazzine francesi a Marsiglia è un Algerino. Senza precedenti per terrorismo: un immigrato musulmano qualunque. Probabilmente francese per ius soli.

E’ talmente divenuta la normalità, che la notizia delle due ragazzine, una delle quali minorenne, sgozzate oggi da un musulmano a Marsiglia, è passata senza molto clamore sui media italiani. Ripetiamo: un islamico ha sgozzato per strada una 17enne e una 20enne che passeggiavano, di domenica pomeriggio, in una città europea.

Marsiglia, come hashtag, non è entrato nemmeno nel trend Twitter, complice la confusione spagnola e le partite di calcio. Ormai, uno sgozzamento di teenager in una città europea non è più ‘agghiacciante’. Ci stiamo abituando anche a vivere nel terrore. E questo non deve accadere. Dobbiamo ‘terrorizzarci’, non fingere che non sia accaduto qualcosa di gravissimo: la non reazione è quello che vuole il Sistema. Che ci vuole inebetiti, distratti.

Ricordate sempre: sotto quel lenzuolo bianco potrebbe esserci vostra figlia, vostra sorella. Fingere che sia accaduto nulla non ci salverà. Renderà solo più tragico il risveglio, quando verrà. Perché prima o poi verrà. Ma potrebbe essere tardi. Troppo tardi.
_____________________________

Non avevano che 17 e 20 anni, le due ragazzine sgozzate a Marsiglia dal solito immigrato islamico. Un nordafricano di meno di 30 anni che le ha uccise al grido Allah Akbar.

Il terrorista, abbattuto dai militari, ma solo dopo la strage – perché non puoi controllare tutti i musulmani, quando sono milioni, e sono cittadini per ius soli -, era noto per delinquenza ‘comune’.

_____________________________________

IL TERRORISTA E’ UN NORDAFRICANO, PROBABILMENTE ‘FRANCESE’ PER IUS SOLI, TRA 25 E 30 ANNI

SECONDO LE ULTIME INFO: DELLE DUE VITTIME, ENTRAMBE DONNE, UNA E’ STATA SGOZZATA E L’ALTRA PUGNALATA

Il musulmano è stato ucciso dai soldati. La polizia ha chiesto ai cittadini di evitare la zona della stazione.

L’islamico ha ucciso due persone con un coltello nei pressi della stazione di Saint-Charles a Marsiglia , prima di venire abbattuto dai soldati dell’operazione Sentinel.

L’attacco è avvenuto intorno alle 14.45. Il terrorista islamico ha gridato “Allah Akbar” mentre sgozzava i passanti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il ministro dell’Interno Gérard Collomb ha annunciato su Twitter che stava andando “immediatamente” sul posto.
La polizia ha chiesto ai cittadini di evitare la zona della stazione.



Lascia un commento