Corsi di Windsurf per i profughi detenuti in carcere minorile

Voi pensavate che con i corsi di sci avessero toccato il fondo? I cuckold della Lega Navale di Marsala hanno deciso di andare oltre e dare vita a corsi di windsurf per i giovani fancazzisti africani in fuga dalla guerra in Siria. Li noterete provati dalla fame dovuta alle carestie patite in quel di Aleppo.

Integrazione e ecologia in campo per iniziativa delle associazioni Archè e la famigerata Libera del sedicente prete a Marsala, in collaborazione con l’Ufficio dei servizi sociali del Dipartimento di Giustizia minorile e grazie alla disponibilità della Lega Navale marsalese presieduta da Ninni Siragusa che ha offerto strutture e location gratuitamente.

VERIFICA LA NOTIZIA

E attenzione. Questi non sono solo finti profughi, sono anche veri delinquenti, visto che si è occupato di questo corso il “dipartimento di Giustizia minorile”, ovvero la branca del ministero della Giustizia che si occupa di delinquenti minori. Ovviamente i soldi spesi sono nostri.



Lascia un commento