Bologna, Bergoglio sceglie le ‘Nigeriane’ per prima visita – FOTO

Nigeriane armate di smartphone ultima generazione, e sappiamo tutti che lavoro fanno le profughe nigeriane in fuga dalla guerra in Siria. Questo è Bergoglio. L’eretico.

Domenica mattina demenziale a Bologna all’Hub regionale di smistamento dei finti profughi di Bologna, in via Mattei, dove alle 10.30 è arrivato l’eretico Bergoglio, che per la prima tappa della visita sotto le Due Torri ha scelto le ‘nigeriane’ che come vedete nella foto lo attendevano impazienti armate di smartphone. Del resto Kyenge lo ha detto: è un diritto umano.

Dopo la colazione a spese dei contribuenti, gli ospiti hanno preparato cartelli come “welcome Papa Francesco”. Ma la palma per il cartello più idiota, concepito sicuramente dai parassiti che gestiscono l’hub, è il fantasmagorico: “ho già visto troppa guerra”. Nigeriane in fuga dalla guerra in Siria.

VERIFICA LA NOTIZIA

Bergoglio ha scelto di cominciare dai fancazzisti, attualmente circa 500 ospitati nelle strutture, container e capannoni, dell’ex Cie e oltre agli stranieri lo accoglieranno un centinaio di operatori che lavorano nel business dell’accoglienza.



Lascia un commento