Kyenge ordina: “Ius Soli subito, 1 milione di nuovi italiani”

La Kyenge, da tipica congolese, paese dove vige la ‘democrazia del machete’, non ricorda che Alfano è stato eletto nella coalizione opposta alla sua da chi non voleva lo ius soli. E che la sua coalizione non ha mai avuto più del 30% dei voti. Alfano l’avete comprato con le poltrone, ma ormai le elezioni in vista non le garantiscono più.

“Bisogna scendere nell’era moderna e guardare che il Paese sta cambiando”. Kyenge vuole più individui come lei in Italia. E vuole che diventino ‘italiani’, così da rendere l’Italia più simile al Congo.

E ai microfoni di ECG, il programma condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio su Radio Cusano Campus, l’emittente dell’Università degli Studi Niccolò Cusano, esige l’immediata approvazione dello ius soli: “Se non la approviamo ora – tuona l’ex ministro – vuol dire che il nostro partito perderà un bel pezzo del proprio elettorato che in questo ha creduto fin dall’inizio”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Ancora: non hai la maggioranza. Non l’hai mai avuta. Presentatevi alle elezioni con la promessa (minaccia) dello Ius soli, se siete convinti.

“Prima di bocciare questa legge sullo ius soli bisognerebbe leggerla la legge, conoscerla”. La Kyenge accusa alcuni esponenti della maggioranza di “strumentalizzare” il dibattito sulla cittadinanza facile ai figli degli immigrati. “Nel Pd, come in tutti i partiti – spiega ai microfoni di Radio Campus – c’è chi sposa questa riforma di civiltà e chi non la vorrebbe, però la voce del Pd è chiara, questa riforma per noi è una priorità. Se non la approviamo ora vuol dire che il nostro partito perderà un bel pezzo del proprio elettorato che in questo ha creduto fin dall’inizio”.

E Angelino Alfano “deve scegliere se essere uno statista o un tronista”, attacca. “Di fronte a delle idee uno statista sceglie l’idea, un tronista sceglie una poltrona – argomenta, poi – il suo ‘no’ me l’aspettavo comunque”. Secondo la Kyenge, senza l’approvazione dello ius soli il centrosinistra “fa un regalo alla destra estrema e ad Alfano” e perde voti. “Lo Ius soli è una priorità – insiste – riguarda un milione di bambini. Un’alleanza con Alfano è triste. Non ha capito i principi e i valori della sinistra. Non parliamo lo stesso linguaggio. Per quanto mi riguarda, direi mai ad una alleanza con Alfano – conclude – meglio Mdp, almeno appartiene a sinistra”.

Un milione di nemici. Che vivono tra noi. Pronti a colpire. O a stuprare, come a Rimini. E Kyenge, ex clandestina, è uno di loro.



Lascia un commento