GUERRIGLIA A ROMA, CITTADINI CONTRO NOMADI: INCENDIO, SCONTRI E TRINCEE

Vox
Condividi!

Guerriglia nella notte tra un centinaio di residenti e gli zingari di un campo nomadi abusivo a Guidonia, Roma.

Lancio di sassi, barricate in strada, e un box auto incendiato. Un 31enne romano, rimasto ferito da una sassata al volto, si è presentato in ospedale.

Vox

A far scattare la protesta degli abitanti di Albuccione, una frazione di Guidonia, sfociata poi nella guerriglia, l’ennesima prevaricazione degli zingari, un furgone guidato dal solito zingaro del vicino insediamento abusivo a tutto velocità nel quartiere.

Dopo il ripetuto lancio di sassi, con i cittadini che fronteggiavano gli zingari difendendosi dietro trincee realizzate con sacchi di plastica e pietre, rom e cittadini sono anche arrivati al contatto fisico. Purtroppo le forze dell’ordine, invece di guidare i cittadini all’assalto, hanno ‘evitato il meglio’.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ stato incendiato un box auto sulla via Tiburtina nei pressi del campo. Sedata la guerriglia, le forze dell’ordine hanno cercato e rintracciato l’autista del furgone che aveva fatto scatenare l’ira della piazza. Rintracciato all’altezza di Castell’Arcione di Guidonia, gli hanno trovato addosso una accetta, un manganello telescopico e una noccoliera. Identificato, è stato denuncato per possesso di armi improprie. Solo alle 2 di notte la situazione è tornata alla normalità. Ovvareo ad un campo nomadi abusivo che nessuno sgombera.

Stato di merda. E’ tempo che i cittadini prendano in mano la situazione.