Sondaggio: 70% Italiani pensa immigrati siano troppi, cresce consapevolezza

Condividi!

Per il 70% degli italiani ci sono troppi immigrati nel Paese, e il fenomeno dell’immigrazione ha messo a dura prova i servizi pubblici italiani. Se tenete conto che il 10% dei residenti è straniero…

Il 43% pensa che a causa degli immigrati è più difficile trovare lavoro, mentre solo il 22,8% pensa che l’immigrazione sia un bene per l’economia del nostro Paese.

Questi alcuni dei risultati della ricerca realizzata dalla Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC di Milano in collaborazione con IPSOS dal titolo piuttosto bizzarro “Stereotipi e pregiudizi degli italiani”, presentata questa mattina in un incontro all’Istituto Pitigliani di Roma.

Secondo la ricerca, “è aumentata l’intolleranza verso gli immigrati, la xenofobia, cresce il pensiero di destra”. Insomma, osservare la realtà è ‘intollerante e di destra’.

Per l’immigrazione, mentre “nel 2013 il tema era citato solo dal 3% degli italiani, oggi sono il 35%” a sottolineare i migranti come uno dei temi più importanti per il Paese. Nel quadro italiano l’immigrazione è vista come un’aggressione.

Per rispondere a questa vera e propria invasione, il 67% degli italiani pensa che “sia necessario un leader forte che difenda il popolo” e il 75% crede che le politiche vadano a vantaggio dei ricchi. Il populismo ha già vinto, manca un leader che lo incarni.

Riguardo l’accoglienza, circa il 70 per cento degli italiani è contrario. Con il 45% che accoglierebbe solo i veri profughi (il 5% del totale), un 26% che non accoglierebbe nessuno e un 25% di cuckold insaziabili che accoglierebbe tutti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Per molti intervistati, in Italia ci sono troppi immigrati e l’immigrazione ha messo a dura prova i servizi pubblici e il mercato del lavoro, e il 41,7% pensa che gli immigrati stiano rovinando le tradizioni e la cultura italiana.

Secondo un indice sintetico sul sentimento anti-immigrazione, il 61% degli intervistati è d’accordo con affermazioni che sottolineano gli aspetti negativi dell’immigrazione. Ed esprime un forte sentimento anti immigrati il 22,8 per cento.

In tema di multiculturalismo e convivenza con l’Islam, per il 54% degli intervistati, le culture di minoranza devono adattarsi alla cultura della maggioranza. La migrazione dai Paesi islamici è una minaccia per l’Occidente per il 60.8%, e l’Islam appare una religione incapace di adattarsi al presente per il 65,5%.




Lascia un commento