Roma: immigrato irrompe in chiesa e spacca tutto – FOTO

Terrore nel quartiere di Torre Angela, a Roma. Un immigrato di 31 anni ha seminato panico distruggendo qualsiasi statue cristiane e auto in sosta.

“C’è un pazzo che sta distruggendo tutto”. Sul posto le volanti del Commissariato Casilino che, per la prima volta, hanno bloccato il 31enne in via Adamantea intorno alle 13:30 di ieri 18 settembre. Il migrante portatore di nuove tradizioni aveva appena danneggiato una statua della Madonna, spaventato i fedeli della parrocchia Santi Simone e Giuda Taddeo di via di Torrenova, 162 e rotto alcuni specchietti di auto in sosta.

Gli agenti, dopo averlo bloccato, lo hanno portato in ospedale per gli accertamenti del caso. Perché ormai funziona così: se devasti ti portano dal dottore, non in galera.

VERIFICA LA NOTIZIA

Infatti, il 31enne nel pomeriggio e nella serata di ieri è tornato a seminare il panico nel quartiere. Questa volta in via Dionisio. Prima cercando di entrare, senza riuscirci, in alcune abitazioni. Poi scavalcando ed entrando in una scala condominiale.

Lì ha preso i vasi presenti lanciandoli in strada e urlando. Nella serata un nuovo intervento della Polizia. Il giovane, portato in Commissariato, è stato arrestato? Ma no ovviamente, solo denunciato.

Così questa mattina, intorno alle 9, altre segnalazioni. Ancora in via Dionisio, ma anche via Endimione e via Selene. La Polizia è dovuta intervenire nuovamente. Galera? No.



Lascia un commento