Italiani in fuga dai giornali, crollo lettori -20%



Il biennio 2015-2016 si chiude con un calo record nella diffusione dei quotidiani di quasi il 20%. A inizio 2015, infatti, la diffusione media giornaliera era di poco superiore ai tre milioni di copie, a dicembre 2016 e’ scesa sotto i due milioni e mezzo di copie. Il popolo non si fida più dei media ufficiali.

Il calo si e’ addirittura accentuato nell’ultimo anno: -9% nel 2015, -11,5% nel 2016. I primi mesi del 2017 non sembrano discostarsi da questo trend: a maggio 2017 – ultimi dati disponibili – la diffusione e’ risultata inferiore del 3% rispetto a dicembre 2016 e dell’11% rispetto all’aprile 2016.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ quanto emerge dai dati del ”Rapporto 2017 sull’industria dei quotidiani in Italia”, illustrata nel corso di ”Ediland Meeting 2017 – Sfide per l’industria dell’editoria e della stampa”, la conferenza per l’industria editoriale e della stampa promossa da Asig, Fieg e Osservatorio Tecnico ”Carlo Lombardi” in corso a Bologna.



Lascia un commento