Profugo picchia le serve italiane che gli spostano vestiti

Ha aggredito quattro operatori dell’hotel per profughi nel quale si è ospitato a spese nostre perché gli hanno spostato i vestiti. Cliente insoddisfatto.

I carabinieri della stazione di Qualiano (Napoli) hanno arrestato per violenza privata e lesioni aggravate un 33enne, già noto alle forze dell’ordine, nigeriano e domiciliato in un hotel di Qualiano di cui è ospite nell’ambito di un progetto di accoglienza gestito da una cooperativa di Pozzuoli.

Ha violentemente picchiato quattro ‘camerieri’ perché, senza il suo permesso, avevano osato spostare alcuni suoi vestiti chiusi in delle buste che lui aveva accantonato su un terrazzo andando però a occludere i canali di scarico dell’acqua piovana.

VERIFICA LA NOTIZIA

Agli operatori ha procurato traumi e contusioni multiple giudicate guaribili tra i 3 ed i 7 giorni. I carabinieri sono intervenuti in emergenza all’interno dell’hotel, bloccando il profugo ed arrestandolo.

Continuiamo ad ospitare delinquenti nigeriani in fuga dalla guerra in Siria. Già conosciuti dalle forze dell’ordine.



Lascia un commento